Le ultime novità

News

14

feb 2019

Weiss e Grau Burgunder in stile Margarethenhof. Sabato 16 febbraio 2019, dalle 11,00 alle 13,00. Degustazione gratuita

Pubblicato da / in News / Nessun commento

Le coltivazioni viticole, in Germania si concentrano soprattutto lungo il Reno ed il suo affluente Mosella, non solo sfruttando le regolazioni termiche che i fiumi apportano, ma persino posizionando i vigneti in modo da utilizzare il riverbero del sole sulla superficie dell’acqua. Protagonista assoluto di questa viticoltura è senz’altro il Riesling che esprime qui i migliori vini del mondo prodotti con questa uva. I bianchi di questa regione, inoltre, soprattutto per merito della loro acidità, sono i più longevi al mondo.

L’azienda che ospitiamo, già conosciuta da qualche anno dai nostri amici, si trova nel Palatinato Renano (Rheinpfalz in tedesco), una delle 13 regioni vinicole tedesche, che si estende lungo la riva occidentale del Reno.

Weingut Margarethenhof; Un’azienda e una famiglia che da quattro generazioni coltiva la passione per il vino, la natura e la propria terra. La tenuta vitivinicola si trova a Forst sulla strada del vino, nel cuore del Palatinato. Il villaggio di Forst è storicamente famoso per la raffinatezza dei suoi vini, ed è qui, che la famiglia Lucas (Franz ed Elizabeth con i figli Yvonne e Martin), con i suoi 16 ettari, cercano l’espressione massima del Riesling; il Re dei bianchi. Oltre al Riesling, che rappresenta l’85% delle coltivazioni, Margarethenhof coltiva anche Pinot Bianco, Pinot Grigio, Muller Thurgau, Sauvignon ed altri vitigni locali.

I suoli di Forst vanno dal basalto di origine vulcanica, alle arenarie rosse e gialle tipiche della regione, passando per vene calcaree e parcelle ricche di Löss.

I vigneti vocati e il clima mite della regione consentono di ottenere vini eccellenti e  capaci di evolvere nel tempo.

Questo sabato, però accantoneremo per un attimo il Riesling, per andare a scoprire due vitigni di origini borgognone che ben si sono adattati in questo territorio: Il Pinot Bianco ed il Pinot Grigio, mutazioni del Pinot Nero che, correttamente in tedesco prendono il nome di Bianco della Borgogna e Grigio della Borgogna, cioè: Weißburgunder e Grauburgunder. Due bianchi sorprendenti nella interpretazione di questa giovane cantina.

Pfalz Weißburgunder trocken 2017. Fermentato ed affinato solo in acciaio. Un delizioso Pinot Bianco dai profumi intensi di frutti bianchi (mela), agrumi, erbe, nocciola e tracce di lievito. Al palato è secco e succulento al tempo stesso, con elegante acidità, pieno, appagante con un finale di bacche rosse. Bianco da piatti di pesce e carni bianche.

Pfalz Grauburgunder trocken 2017. E’ un Pinot Grigio al 100%, vinificato prevalentemente in acciaio, il 10% fermentato in barrique. Questo Pinot Grigio ha una acidità piuttosto bassa, ma corpo potente per un vino ricco di estratti. Nocciola al naso, con frutta bianca e agrumi. Chiaro, semplice, frutta molto succosa, cremoso al palato, persistente, con un finale speziato. Molto versatile, si accompagna bene con antipasti, primi piatti delicati, piatti di pesce in genere e carni bianche.

Come sempre, ad accompagnare i vini proporremo alcune specialità dal nostro banco gastronomia.

Ti aspettiamo!

Come ogni sabato, in occasione della degustazione, ai partecipanti sarà riservata una promozione eccezionale ed irripetibile sui prodotti in degustazione:

Solo per la giornata di Sabato 16 febbraio 2019: 

Pfalz Weißburgunder trocken 2017 € 9,90 invece di € 12,90

Pfalz Grauburgunder trocken 2017 € 9,90 invece di € 12,90

 

08

feb 2019

Casa Divina Provvidenza: vini “benedetti” dalla costa di Nettuno. Sabato 9 febbraio 2019, dalle 11,00 alle 13,00. Degustazione gratuita

Pubblicato da / in News / Nessun commento

Questo sabato facciamo una escursione breve ma intensa sulla costa laziale, in quel di Nettuno, presentando i vini di una new entry per la nostra enoteca: Casa Divina Provvidenza.

Questa Azienda Agricola nasce nel ‘700 come proprietà di nobili spagnoli dai quali fu ceduto alla Stato Pontificio. Successivamente (fine ‘800) acquisita dalla famiglia Cosmi che tuttora la conduce.

Le orme di Pietro, fondatore dell’azienda, furono seguite da Fernando e Agnese, che con la forza e il sacrificio del proprio lavoro, e con la costanza caratterizzata dall’audacia che appartiene ai veri contadini, hanno creato i pilastri importanti di quella che oggi è diventata un’azienda volta alla produzione di vini di alta qualità. Adelaide e Piera, fiere oggi di dimostrare tanto amore per la viticoltura, insieme a Marco Delli Zotti, l’enologo aziendale, sognano di far risplendere il maggior numero di vitigni autoctoni, in nome di una Regione con secoli di storia vinicola: “Il Lazio”.

Fortemente impegnata nella valorizzazione dei vitigni autoctoni presenti da secoli in questa zona, Casa Divina Provvidenza ha introdotto altresì l’impianto di alcuni vitigni internazionali che in quel territorio hanno dato notevoli risultati. Protagonista è “sua Maestà” il Cacchione, antico vitigno laziale che i romani portarono in Francia dove, clonazione dopo clonazione, come alcuni studiosi asseriscono, pare sia divenuto quello che oggi chiamiamo “chardonnay”.

Tre i vini che assaggeremo:

Nettuno Bianco Cacchione 2018. colore giallo paglierino, intenso nei profumi, generoso nel grado zuccherino, intenso nel gusto e deciso nel corpo: un vino di grande eleganza. Ottimo con tutti i piatti di pesce.

Nettuno Bianco Cacchione Riserva Neroniano 2017. E’ il vino di punta dell’azienda, quello con cui ha ottenuto i maggiori riconoscimenti. Ottenuto sempre da uve omonime, ma raccolte tardivamente. Fermentazione e affinamento in barrique. Profumi marcati di agrumi, albicocca, frutta esotica, leggere note floreali e vegetali di acacia e maggiorana. In bocca il Neroniano è un vino sapido, dal gusto intenso, morbido ed equilibrato. Ideale con piatti di pesce complessi come Zuppe o pesci al forno.

Merlot Neptianus 2017. Rosso rubino intenso, questo merlot ha profumi di frutti di bosco e ciliegie ed un sapore fresco, croccante e sapido. Rosso di facile beva da abbinare ad antipasti di salumi, primi piatti saporiti e grigliate di carne.

Come sempre, ad accompagnare i vini proporremo alcune specialità dal nostro banco gastronomia.

Ti aspettiamo!

Come ogni sabato, in occasione della degustazione, ai partecipanti sarà riservata una promozione eccezionale ed irripetibile sui prodotti in degustazione:

Solo per la giornata di Sabato 9 febbraio 2019:

Nettuno Bianco Cacchione 2018 € 6,20 invece di € 7,10

Nettuno Bianco Cacchione Riserva Neroniano 2017 € 10,90 invece di € 12,60

Merlot Neptianus 2017 € 6,10 invece di € 7,00

 

29

gen 2019

Il Cesanese di Corte dei Papi incontra i grandi formaggi di Forme d’Autore. Sabato 2 febbraio 2019, dalle 11,00 alle 13,00. Degustazione gratuita

Pubblicato da / in News / Nessun commento

Riprendiamo le degustazioni del sabato con due ospiti in contemporanea ed in abbinamento tra di loro: Corte dei Papi e Forme d’Autore.

Corte dei Papi è ormai una realtà consolidata nel panorama vitivinicolo non solo della nostra provincia. Ha sede in una splendida zona tra Anagni e Paliano, dolci colline, boschi e borghi rinascimentali, un paesaggio che ha poco da invidiare a quelli toscani. La proprietà è della famiglia Di Cosimo, da sempre attiva nel commercio e nella lavorazione del vino, che da alcuni anni sta investendo in questo progetto dall’altissimo profilo qualitativo. La cantina, modernissima, è circondata da una tenuta di quasi 200 ettari dei quali, per ora, una ventina vitati. Altri ettari stanno entrando in produzione e nei prossimi anni ci saranno anche alcune novità. Nella tenuta, oltre al vitigno principe, il Cesanese, si coltivano il Sangiovese, la Passerina, la Malvasia Puntinata e la Malvasia di Candia, il Trebbiano, il Sauvignon Blanc ed altri in via di sperimentazione.

Due i vini in degustazione, entrambi da uve Cesanese:

Cesanese del Piglio DOCG Colle Ticchio 2017. E’ il cesanese giovane, facile ma non banale. Colle Ticchio è uno dei colli di cui è composta la tenuta. E’ prodotto con l’80% di Cesanese di Affile e il 20% di Cesanese comune. Affinato in acciaio, ha un bel colore rosso rubino. Al naso è fresco e fruttato con note di frutta rossa (ciliegia, mora, ribes nero e prugna). In bocca ha una struttura ben bilanciata con tannini eleganti e gusto persistente. Rosso versatile da tutto pasto, perfetto con antipasti di terra, primi piatti con ragù, carni rosse o bianche alla griglia.

Cesanese del Piglio DOCG Ottavo Cielo 2013. Ottavo Cielo è invece il rosso più importante ed impegnativo dell’azienda. Ottenuto al 100% dalla varietà Cesanese di Affile il vino svolge affinamento per il 60% in barriques e per il 40% in botte grande. Caratterizzato da un color rubino profondo e intenso. Vino fine ed elegante. Olfatto complesso: more, lamponi e altri frutti di bosco fusi in note di spezie che ricordano i profumi dolci della vaniglia. Al gusto predomina la frutta rossa matura, ben strutturato e profondo con una media acidità, elegantemente tannico e lunga persistenza che coccola ed avvolge il palato. È ideale in abbinamento a piatti carne anche salsati e complessi, formaggi stagionati, anche piccanti.

Insieme ai Cesanese di Corte dei Papi, in degustazione anche i formaggi di Forme d’Autore, piccola azienda abruzzese specializzata nell’affinamento di formaggi, entrata a far parte della nostra famiglia.

Forme d’Autore nasce grazie alla tenacia e alla forza di volontà di Antonello Egizi, nato a Capestrano, trapiantato a Balsorano e nella Valle di Roveto con il suo laboratorio ed i suoi locali di stagionatura.

Antonello, per gli amici, “lu casciar” con ormai un esperienza ventennale nel campo dei formaggi ricerca e seleziona sul territorio i migliori semilavorati, valutando le diversità e le caratteristiche dei vari prodotti e produttori e, in base a queste sceglie le eccellenze casearie abruzzesi e di tutta Italia. Così approdano in laboratorio i formaggi migliori che si trovano sul mercato. L’obiettivo primario  è la ricerca e la valorizzazione delle specialità casearie: Forme d’Autore è garante della qualità, della genuinità e dell’origine del formaggio e delle materie prime, dell’affinamento e della lavorazione in condizioni di massima sicurezza e igiene per gli alimenti.

I formaggi vengono personalizzati ed affinati anche al di là della tradizione, con una visione romantica del lavoro dell’affinatore, figura professionale molto diffusa ed apprezzata in Francia e che va facendosi strada anche da noi.

I formaggi di Antonello sono presenti sulle tavole e nelle cucine di alcuni dei più importanti ristoranti d’Italia, nelle più belle gastronomie e nelle rassegne e nelle manifestazioni, in Italia ed all’estero, che hanno come protagonista il formaggio.

Antonello ci presenterà alcune delle sue ultime deliziose creazioni fra cui una Robiola di Mucca affinata all’Aglio Nero, Meliloto e Malva e la Robiola “Capra Golosa” affinata con granella di Pistacchio di Bronte.

Ti aspettiamo!

Come ogni sabato, in occasione della degustazione, ai partecipanti sarà riservata una promozione eccezionale ed irripetibile sui prodotti in degustazione:

Solo per la giornata di Sabato 2 febbraio 2019:

Cesanese del Piglio DOCG Colle Ticchio 2017 € 7,10 invece di € 8,10

Cesanese del Piglio DOCG Ottavo Cielo 2013 € 16,10 invece di € 18,30

Ed inoltre una promozione eccezionale su tutti formaggi di Forme d’Autore: -20%

 

ENOGOURMET

Hello world! Please add at least one Widget in "Appearance → Widgets to Footer Sidebar #2
Hello world! Please add at least one Widget in "Appearance → Widgets to Footer Sidebar #3
Copyright © - Enogourmet - Via Vado del Tufo, 33 03100 Frosinone Tel. 0775 880095 fax 0775 835681 P. iva 02512060605